top of page

Fiori per il matrimonio: ecco come sceglierli in base alla stagione, secondo gli esperti di design floreale

Aggiornamento: 24 mar


I fiori sono uno degli elementi che maggiormente caratterizzano gli allestimenti nuziali, il che non è affatto sorprendente. Certo, a loro si può rinunciare in favore di particolari scelte estetiche o semplicemente per contenere il budget, ma difficilmente le coppie ne fanno a meno, non solo per la loro valenza decorativa, ma anche per il loro elevato tasso di romanticismo. Sceglierli, tuttavia, non è così facile. Infatti, sebbene i matrimoni possano svolgersi in qualsiasi giorno dell'anno, alcuni fiori sono più appropriati di altri a seconda del periodo.


Parola d'ordine: stagionalità


I flower designer sottolineano la necessità di tenere conto della stagionalità. «Anche se non esiste una regola ferrea che imponga di scegliere determinati fiori in una determinata stagione, attenersi ai ritmi della natura è sempre la cosa migliore», spiega la designer di eventi Maxine Owens. «Occorre scegliere la stagione in cui la freschezza e la qualità di una determinata specie di fiori sono al loro apice, in modo che siano più grandi, robusti e durino più a lungo». L'utilizzo di fiori che stanno attraversando il momento del loro massimo splendore può contribuire determinare l'atmosfera generale della celebrazione. «Ci piace molto lavorare con fiori e fogliame di stagione, perché troviamo che questo collochi l'evento in un tempo e in un luogo ben precisi», dice Marta Knudson di Sophie Felts Floral Design, azienda statunitense con sede a Damascus, Maryland.


Attenzione ai costi (e alla carbon print)


Naturalmente, se c'è una particolare specie di fiori a cui ritenete di non poter assolutamente rinunciare negli addobbi o nel bouquet nuziali, la maggior parte dei wedding planner e dei flower designer sarà in grado di trovare una soluzione. Dovete solo tenere conto del fatto che il vostro esborso – e la vostra impronta di carbonio – potrebbe gonfiarsi in modo esponenziale. Nel caso delle peonie, ad esempio, che sono tra i fiori più richiesti per i matrimoni, Knudson spiega che il loro costo può raddoppiare al di fuori della loro breve stagione, che va da maggio a giugno.

«I fiori fuori stagione vengono importati da regioni con temperature adatte alla coltivazione di quella specifica varietà», spiega Owens. «Queste aree si trovano spesso a migliaia di chilometri di distanza dalla destinazione di consegna. Inoltre, c'è la possibilità che i fiori siano coltivati in ambienti controllati, con una rigorosa regolazione della temperatura, il che fa aumentare non solo i costi di coltivazione del prodotto, ma anche la spesa per l'imballaggio e il trasporto, che devono essere a loro volta termoregolati».

E se proprio non potete fare a meno di una varietà specifica…


Quando si deve organizzare il proprio matrimonio, spiegare chiaramente quello che si vuole e di quale budget si dispone è essenziale per aiutare il team di pianificazione e di progettazione floreale a compiere le scelte più idonee ed esteticamente più efficaci. «Una volta stabilito questo aspetto, vedremo come realizzarlo al meglio, consigliando i fiori in base al periodo dell'anno in cui la coppia si sposa, in modo da non provocare sforamenti di budget», dice la wedding planner Sneh Diwan. «Se poi una coppia desidera una varietà specifica che non è di stagione o non è alla portata del suo budget, proponiamo come opzione alternativa i fiori di seta».



16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page